CITTADINI DI SIENA: Turismo grande risorsa, ma a patto di cambiare passo

???????????????????????????????

Prendendo spunto da un articolo apparso recentemente su Corriere Sette, dove con dovizia di particolari si pubblicizza l’apertura della “Fabbrica del Cielo” da parte dell’Opera Metropolitana del Duomo, torniamo sull’argomento Turismo, già trattato nel nostro incontro di Aprile nel dibattito  “Progetto Nuova Siena” presentato dal comitato Luigi Einaudi di Fermareildeclino di Siena.

In questo articolo scopriamo che, con una gestione manageriale, le visite nel Duomo di Siena sono passate in 12 anni da 80000 visitatori a 1,2 milioni. E’ di questi giorni l’organizzazione di “Aperitivo d’Arte” sotto il Loggiato del Duomo abbinato alla visita guidata del capolavoro del Caravaggio: un modo certo inusuale, ma sicuramente accattivante per promuovere un evento artistico.

Senza voler rimarcare ciò che nello stesso periodo di tempo è stato fatto, o  disfatto dall’amministrazione comunale, che ha tra le mani un patrimonio artistico certo pari a quello dell’Opera del Duomo (ricordiamo che il centro di Siena è patrimonio UNESCO), vogliamo, col pragmatismo che deve contraddistinguere una lista civica, essere propositivi nell’interesse della comunità.

L’idea che abbiamo, noi della lista “Cittadini di Siena”, è quella di rendere più produttivo il “Sistema turismo Siena”, sfruttando proprio il concetto di “sistema”, partendo sia dai punti di forza, che rendono Siena una città unica al mondo, che dalla varietà di offerte turistiche in essa presenti.

E parliamo del Santa Maria della Scala, dell’Accademia Chigiana, dei Bottini e del Museo dell’Acqua, del Palazzo Comunale, delle Mura ma anche, e più in generale,  del turismo  culturale, enogastronomico, religioso, creativo, e del territorio circostante.

Il Santa Maria della Scala, a parte le sale museali, con una estensione di 350.000 m³  e 13.000 m² in pianta aperti al pubblico, si adatta sia a struttura contenitore di mostre ed eventi sia come struttura da visitare per se stessa. Pensiamo ad un percorso nei locali sotterranei legato ad un museo storico della Medicina e degli Strumenti Medicali. L’apertura di un Book Shop e di un ristoro, aperto sulla piazza per godere della facciata del Duomo, sarà essenziale per la valorizzazione del complesso museale.

L’Accademia Chigiana, a rischio chiusura da scongiurare assolutamente, ha un bacino di utenza mondiale (400-500 studenti ogni anno che portano il messaggio Siena in tutto il mondo), docenti prestigiosi, un edificio storico con biblioteca,  museo di strumenti musicali e un’importante collezione di arte privata,  un cartellone di seminari, concerti e convegni di alta qualità. A nostro avviso l’Accademia dovrà costituire un luogo di turismo di nicchia, ma d’élite, amante della musica classica. 

Per i Bottini, 25 km per la maggior parte scavati nella roccia, luogo così particolare, ma anche così delicato che non può essere sottoposto a visite massive, pensiamo ad un progetto multimediale di visita, unito ad esempio ad un tour on-air delle Fonti (tutte recentemente restaurate) e al Museo dell’Acqua.

Le Contrade inoltre potrebbero integrarsi con i loro Musei ai percorsi turistici classici, così come una integrazione più stretta andrebbe ricercata con gli altri Musei della provincia, di grande qualità.

Fare sistema per noi significa anche guardare la città con gli occhi del turista e quindi occorre fare particolare attenzione al decoro ed alla sicurezza dentro e fuori le mura, significa integrare il turismo al sistema commerciale esistente valorizzando la qualità e la tipicità dei nostri prodotti gastronomici, enogastronomici e artigianali, piuttosto che legarsi a marchi in franchising presenti in tutto il mondo che non caratterizzano la città e che danneggiano le imprese locali.

Naturalmente occorre che anche le strutture alberghiere e ristoranti facciano la loro parte offrendo servizi di buona qualità a costi equi.

Significa anche sfruttare le presenze di più di 5 milioni di persone che transitano a Siena, le cosiddette presenze, offrendo loro un gadget a pochi euro, ma di produzione locale. Euro che ritornerebbero al “sistema turismo Siena” sotto forma di strutture, pubblicità, indotto.

Significa quindi coinvolgere le imprese, il commercio, l’artigianato,  il volontariato,  armonizzando tutti gli operatori, turistici e non, secondo la logica di mercato “domanda-offerta”; significa abbandonare l’idea di un turismo locale ed affrontare il tema di un turismo globale ed integrato per tutti i giorni dell’anno e per tutte le ore del giorno.

In quest’ottica  si inserisce il nostro progetto di smart city, dove anche il turista possa tramite applicazioni mobile (Apps) fruire al meglio dei servizi della città.

Per far partire tutto il progetto occorre in primis che la gestione sia affidata a manager competenti nel turismo, e far conoscere il brand “SIENA” in tutto il mondo, pubblicizzandolo in fiere e mostre soprattutto guardando ai paesi emergenti con potenziali di spesa crescenti. 

Le risorse necessarie per cambiare passo sono concretamente disponibili: la nostra proposta è destinare ogni anno metà dei proventi della tassa di soggiorno (1.600.000 euro nel 2012) per la promozione mondiale di Siena, secondo un meccanismo virtuoso capace di autoalimentarsi e di mettere a disposizione della promozione e della casse del Comune introiti sempre crescenti.

Annalisa Rocchetti candidata al consiglio comunale

Enrico Tucci candidato a sindaco

Lista Cittadini di Siena

MAN_Web

Un pensiero su “CITTADINI DI SIENA: Turismo grande risorsa, ma a patto di cambiare passo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...