ORDINE DEL GIORNO TUCCI VIGNI SU FONDAZIONE

Siena, 29/10/2013

Al pres. del Consiglio Comunale

CONSIGLIO COMUNALE DI SIENA

I sottoscritti consiglieri presentano il seguente ORDINE DEL GIORNO con oggetto: Atto di indirizzo per la Fondazione MPS.

PREMESSO

  • che la Fondazione MPS, come recita l’art. 1 del suo statuto, è una emanazione del territorio e della comunità senese, avendo ricevuto in conferimento l’enorme patrimonio mobiliare ed immobiliare dell’ex istituto di diritto pubblico Monte dei Paschi di Siena “creato per voto della magistratura e del popolo senese nel 1662 […] e poi riunito al Monte dei Paschi di Siena fondato nel 1472”;

 

CONSIDERATO

  • che il titolo di Banca MPS, avendo perso oltre il 95% del suo originario valore e che, di conseguenza, è sempre più esiguo il patrimonio della Fondazione MPS, poco accortamente concentrato su questo unico asset;

  • come a seguito di una sciagurata gestione, la Banca MPS abbia smesso di produrre utili e a dichiarare perdite nella gestione, coperte contestualmente dalle plusvalenze ricavate dalla vendita di cespiti attivi (immobili e partecipazioni) fino a dove dichiarare, negli ultimi due esercizi, perdite per un totale di 8 miliardi di €, per cui degli originari 20 miliardi stimati all’atto della privatizzazione, alla data odierna ne residuano appena 2,4.

  • che la partecipazione della Fondazione MPS nella Banca MPS si è progressivamente ridotta attestandosi attualmente a circa il 33,5% e che -anche alla luce della modifica di statuto votata dalla Fondazione MPS in merito all’abolizione del limite del 4% per il voto dei soci privati e di un aumento di capitale di almeno 2,5 miliardi, come richiesto dalla commissione europea- è necessariamente destinata a ridursi drasticamente;

  • che la responsabilità politica di quanto accaduto va interamente in capo alle forze politiche che hanno governato la città negli ultimi decenni, mediante varie coalizioni di sinistra e centro-sinistra, non sufficientemente contrastate da una opposizione talvolta compiacente forse perché compartecipe al complesso sistema di potere che ha impoverito la comunità, in maniera ormai irreversibile;

 

TUTTO CIO’ PREMESSO E CONSIDERATO,

SI INDIVIDUANO I SEGUENTI INDIRIZZI PROGRAMMATICI

  • valutare opportune modifiche dello statuto della Fondazione MPS che consentano di ristabilire chiaramente il rapporto tra la Fondazione MPS e la comunità senese, rappresentata dai suoi consessi elettivi, riportando quindi il numero dei membri della Deputazione Generale designati dal Comune e dalla Provincia di Siena almeno alla metà dei componenti e valutando la possibilità di introdurre una qualche forma di vincolo di mandato per i designati;

  • porre in atto opportune azioni di consistente riduzione al ribasso dei compensi degli amministratori e delle figure dirigenziali, legandole al risultato conseguito, nella garanzia dei livelli occupazionali dei dipendenti;

  • azzeramento dei gettoni di presenza per la deputazione amministratrice ed equiparazione a quello dei consiglieri comunali per la deputazione generale.

  • porre in atto ogni possibile azione per mettere in sicurezza l’ormai esiguo patrimonio della Fondazione, in accordo con le autorità di vigilanza, per quanto occorra all’equilibrio di bilancio e l’eliminazione di tutte le pendenze debitorie, in modo da riportare la Fondazione alla sua attività propria di sostegno della comunità senese;

  • procedere all’avvio di una azione di responsabilità nei confronti dei precedenti amministratori, come richiesto dall’Ordine del Giorno approvato dal Consiglio Comunale nel settembre scorso;

  • valutare ogni azione opportuna, con l’eventuale coinvolgimento di altri Enti o Istituzioni o con l’apporto di capitale privato, al fine di tutelare e possibilmente valorizzare le partecipazioni ritenute strategiche per il tessuto economico, produttivo e sociale del territorio senese;

 

IL CONSIGLIO COMUNALE

da mandato al Sindaco di invitare i membri della Deputazione Generale della Fondazione MPS designati dal Comune, nel rispetto della loro autonomia sancita dallo statuto dell’Ente, a dare concretezza alle linee programmatiche espresse, a garanzia e tutela della comunità senese.

 

 

I sottoscritti consiglieri

 

Enrico Tucci

 

Laura Vigni

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...